banner-header
Consumi e stili di vita

Crescono prevenzione e ricerca del benessere

Sugli oltre 14 milioni di senior (fra i 55 e i 75 anni), i dati più aggiornati(1) mostrano che oltre 2 milioni e mezzo sono senior «attivi» orientati a promuovere il benessere e a mantenere una buona salute (quasi triplicati negli ultimi 10 anni e passati dal 5 al 18% fra i senior).

faccio periodicamente controlliConsapevoli che la salute è il bene più prezioso, i senior aumentano i controlli preventivi: dal 51% al 75% (il 50% in più rispetto a 20 anni fa!), fanno più attenzione all’alimentazione e agli stili di vita corretti (meno fumo, più movimento, meni cibi grassi e dolci).

Si osserva anche una crescita del consumo di integratori alimentari (circa un terzo consuma multivitaminici, sali minerali e probiotici, è triplicato l’uso dei multivitaminici negli ultimi 20 anni!).

Maggiori, infine, sono le attenzioni al corpo e all’efficienza fisica. Cresce in modo significativo la percentuale di senior che si mantiene in forma facendo jogging/corsa leggera: dal 17% al 29% (quasi il doppio rispetto a 20 anni fa!): oggi 1 senior su 3 (nel gruppo dei nuovi senior) corre per mantenersi in forma!

Tutti segnali di una crescente consapevolezza e cultura della salute, del sempre maggiore investimento nel corpo e nell’efficienza fisica, ma anche segnali del fatto che i nuovi senior oggi mantengono un ruolo sociale e lavorativo attivo e protagonista.

L’Empowerment – Interessante anche osservare quanto sia centrale oggi l’acquisizione di competenze in ambito salute (il cosiddetto “empowerment”): la conoscenza è il pilastro della consapevolezza, della cultura della salute e della prevenzione dei nuovi senior. Due su tre cercano attivamente informazioni sulla salute, attraverso una pluralità di fonti e canali: sicuramente il medico (di famiglia e specialista), che rimane una fonte certa e garantita, ma anche attraverso altri canali: internet, amici e farmacista, a cui si affidano un terzo dei senior. Anche la stampa rappresenta una fonte importante per un quarto dei nuovi senior.

empowerment

Da sottolineare la rilevanza di Internet come fonte di informazione e confronto sulla salute, destinata a crescere nei prossimi anni: oggi un terzo dei nuovi senior cerca informazioni sulla salute sul web, percentuale di poco al di sotto della media nazionale.

Ma quali sono le informazioni di interesse per i nuovi senior? Accanto a temi legati a problemi di salute, farmaci e centri di cura, è grande empowerment 2l’interesse per argomenti legati alla prevenzione e agli stili di vita salutari (oltre il 56% cerca informazioni sugli stili di vita), oltre che ad integratori e farmaci senza ricetta (27-36%), presidi centrali nell’ambito della prevenzione e del benessere.

Si tratta di un’ulteriore conferma della nuova cultura della salute dei senior, non più dipendente dal medico e centrata sulla cura dei disturbi e delle malattie, ma fortemente improntata all’autonomia e alla promozione del benessere.

Quali le conseguenze ?  Tutto ciò ha importanti conseguenze sullo stato di benessere e sulla qualità di vita dei nuovi senior.

conseguenzeEvidenti e positivi gli effetti sul benessere fisico e psicologico: i nuovi Senior si sentono meglio ed hanno meno problemi di salute: sono meno in sovrappeso, hanno meno patologie cardiovascolari (meno ipertesi, minori problemi circolatori, meno diabetici).

Forti e significativi gli effetti anche sul versante psicologico: i nuovi senior appaiono più sereni ed appagati, finalmente liberi di dedicare più tempo ai propri interessi. Sono più soddisfatti per la propria vita e per le relazioni: dagli amici, alla famiglia, alla vita di coppia. Ricca e intensa la vita sociale, gli interessi culturali e le attività ricreative.

(1) Indagine “Gli stili di vita dei Nuovi Senior” condotta per l’Osservatorio Yakult su un campione di 10.000 italiani rappresentativo della popolazione adulta – aggiornamento 2015.

 

 

Commenta