aspettative-imprese—header
immagine-senior-header
silver-value
2017-09-12-generazioni-a-confronto—banner-header_2
Argomenti

Dal lavoro al volontariato: un’esperienza

Il caso ManagerNoProfit.

L’uscita dal mondo del lavoro è per molti senior un’esperienza di transizione in cui alla perdita delle sicurezze e delle abitudini di una vita si associano infinite domande sul come dare senso al proprio futuro. Il associazionecaso ManagerNoProfit, qui raccontato, testimonia di come il bagaglio di competenze e professionalità maturato in decenni di esperienza lavorativa può essere valorizzato in un’iniziativa di volontariato.

Così racconta l’inizio dell’avventura di ManagerNoProfit Vincenzo Massa, uno dei protagonisti della nuova Associazione, composta da ex Dirigenti aziendali di recente pensionati: “Il nostro percorso inizia a gennaio 2015, partecipando al corso Outplacement per il sociale organizzato da Aldai con la collaborazione dell’Associazione Nestore. Al termine del progetto, per non disperdere quest’esperienza di lavoro in gruppo, abbiamo deciso di costituire un’Associazione e mettere a disposizione del mondo del volontariato le nostre competenze a titolo gratuito”.

L’impresa non è scontata, ma alla fine l’Associazione nasce: “Dopo diversi incontri – prosegue nel racconto Vincenzo Massa – abbiamo condiviso la mission, il nome, il logo ed è al via il sito dell’Associazione.  Il nostro scopo è creare una struttura di professionisti che operano in rete, motivati ad offrire competenze acquisite nel mondo del lavoro e del volontariato per operare al servizio delle organizzazioni no profit. Lo intendiamo fare con spirito rispettoso dei loro valori, dei loro obiettivi e tempi, nella consapevolezza che il nostro patrimonio di esperienza possa generare valore aggiunto soltanto se accompagnato dalla condivisione dei princìpi e alimentato da reciproca fiducia e assistenza”.

Si sa che è essenziale, per chi da senior si affaccia al volontariato, trovare le motivazioni giuste. La risposta che su questo fronte danno i protagonisti di ManagerNoProfit appare convincente: “L’incontro tra chi, per anni, ha indirizzato le proprie energie al raggiungimento di un risultato e chi, come risultato, propone un gesto di solidarietà, può dare Logo_MNoP_lowdei frutti inaspettati e utili a far crescere un settore vitale per lo sviluppo del Paese”. E non manca neppure la consapevolezza di quali sono le competenze spendibili nella nuova impresa: “Il mix delle nostre competenze ci consente di individuare bisogni e di proporre soluzioni, di sviluppare progetti ad hoc mirati al mondo delle associazioni”.

Così ManagerNoProfit si candida ad offrire formazione, tutoring, mentoring al mondo associativo, in un’ampia gamma di aree: dalla sanità e disabilità alla povertà e integrazione; dal sostegno alla vecchiaia al sostegno ai giovani, fino alla formazione per il sociale.

Che davvero le competenze maturate nelle organizzazioni di lavoro inizino a far sinergia con le esigenze del terzo settore ?

Commenta