banner-header
Alimentazione

Quei fastidiosi problemi intestinali: come affrontarli a tavola

Con l’età, i disturbi intestinali tendono a diventare un’evenienza di crescente frequenza e rilevanza; gli studi ci dicono infatti che, tra gli over 65, circa una persona su 4 presenta almeno un sintomo di questo tipo.

Non necessariamente un problema intestinale è associato a una malattia: può mal di pancia-anzianitranquillamente non essere un problema medico, ma quel che è certo è che nel 100% dei casi ci mette a disagio, ci condiziona nella nostra vita privata e sociale, ci lascia in uno stato di fastidio che spesso ci toglie la voglia di uscire e di essere attivi. Per non parlare di quando subentra anche il dolore.

La buona notizia è che possiamo fare molto noi stessi, affrontando la questione a partire dalle nostre tavole – naturalmente dopo esserci rivolti al nostro medico per escludere aspetti patologici.

Consigli nutrizionali mirati possono essere di grande aiuto in questi casi, in associazione alla terapia eventualmente scelta dal medico: spesso infatti quel che mangiamo e come lo mangiamo può essere una concausa per l’insorgenza dei sintomi o invece, se corretto, un aiuto nella loro risoluzione.

Non esistono tuttavia consigli alimentari che vadano bene per tutti i problemi intestinali: ad ognuno il suo!

La Fondazione Canadese per la Salute Digestiva ha affrontato l’argomento in maniera sistematica, associando ad ogni sintomo le indicazioni più appropriate.

Vediamo le principali, ovvero quelle che è bene mettere in pratica quando diciamo a noi stessi:

Ho sempre aria nella pancia

  • Mangiare meno e più spesso: pasti più piccoli ma più frequenti
  • Non mangiare di fretta; masticare bene
  • Non saltare la colazione
  • Evitare cene troppo ricche
  • Cenare almeno due ore prima di coricarsi
  • Sì a mele, pere e fragole (frutti con molta fibra solubile)
  • Sì ad alimenti e bevande che contengono prebiotici e probiotici
  • Limitare legumi, cavoli e broccoli
  • Limitare cibi troppo grassi o fritti
  • Limitare gli alimenti contenenti polioli, spesso presenti ad esempio in caramelle e gomme da masticare senza zucchero
  • Bere molta acqua e limitare bevande con caffeina, troppo ricche di zuccheri, o alcoliche

Non riesco ad andare in bagno

  • Mangiare a orari regolari
  • Sì ad alimenti ricchi di fibre: pasta e pane integrali, legumi, verdura, frutta
  • Tra la frutta, sì in particolare a mele, pere e fragole, ricche di fibra solubile
  • Sì ad alimenti e bevande contenenti prebiotici e probiotici
  • Limitare alimenti troppo grassi, fritti, o troppo zuccherati
  • Bere molta acqua e limitare bevande con caffeina, zuccheri in eccesso, o alcoliche
  • Fare regolarmente attività fisica, non fumare, limitare lo stress, coricarsi a orari regolari e dormire un numero di ore adeguato

Mi sento gonfio

  • Non mangiare in maniera eccessiva
  • Tenere il peso sotto controllo ed evitare il sovrappeso
  • Non mangiare di fretta; masticare bene
  • Aumentare il consumo di alimenti ricchi in fibre, ma in modo graduale. Sì a pasta e pane integrali, verdura e frutta
  • Sì a patate, riso, banane
  • Sì ad alimenti e bevande contenenti prebiotici e probiotici
  • Limitare cibi troppo grassi o fritti
  • Limitare gli alimenti contenenti polioli, spesso presenti ad esempio in caramelle e gomme da masticare senza zucchero
  • Limitare legumi, cavoli e cavolfiori
  • Bere molta acqua e limitare bevande con caffeina, zuccheri in eccesso, o alcoliche

Commenta