banner-header
Letti e visti

Le stagioni di Louise

Film d’animazione di Jean François Laguionie, voce di Piera degli Esposti.

Louise è una signora attempata che perde l’ultimo treno e non riesce a partire da una località balneare della Normandia. Così trascorre da sola tutto l’inverno. Ci saremmo aspettati una storia di solitudine particolarmente drammatica per una donna non più giovane. Invece la chiave di lettura del personaggio è onirica e poetica.

louise_en_hiver-jean-francois-laguionie_0La protagonista è una Robinson Crusoe piena di risorse che da sola sta benissimo. E riempie la giornata di attività. Si costruisce un capanno, passeggia ed esplora i dintorni del villaggio, ama la compagnia dei gabbiani, fa amicizia con un cane randagio.

Il film è in realtà una favola ottimista. Facciamo un po’ fatica a pensare che una senior disponga di tanta energia creativa e non rimpianga tutti i giorni la famiglia lontana. Ma l’ottimo disegnatore vuole dirci proprio questo, che è una persona non più giovane a disporre di pazienza e di un passato da rievocare per riempire i giorni e i mesi nell’attesa che qualcuno si accorga della sua assenza.

Già perché il film racchiude un mistero. Come mai nessuno cerca Louise? Eppure sembra che abbia un marito e dei figli. O forse no, forse lei è davvero una donna sola. All’inizio, quando ci sono i villeggianti, lei se ne sta appartata e i rumori della folla la infastidiscono. Forse proprio per essere vissuta da sola è autosufficiente e la solitudine non la spaventa.

Lei ritualizza la sua giornata e celebra le feste. Bella l’idea che una volta la settimana Louise si vesta elegante per passeggiare sul lungomare vuoto, dove lei immagina di vedere i villeggiati. La sua forza psicologica sta nella capacità di fantasticare e nell’attenzione verso i pochi semplici stimoli che la circondano. E l’amore per il mare è certamente il coprotagonista della sua nuova vita serena.

Louise si adatta a tal punto al piccolo mondo che sì è costruita da non desiderare più di abbandonarlo.

I disegni sono di grande delicatezza e fantasia a testimonianza che il cinema di animazione per adulti ha molto da dire. La voce recitante è perfetta.

Un film delicatissimo, da vedere per una visione dell’invecchiamento davvero rasserenante e per la bellezza delle immagini.

Per vedere il trailer clicca qui

Commenta