aspettative-imprese—header
immagine-senior-header
silver-value
2017-09-12-generazioni-a-confronto—banner-header_2
Le Vostre Storie

Senz’anima

La storia di: Luciano

Le mie giornate trascorrono tranquille, direi serene, ma senza un’anima.

Ho 64 anni, ancora lavoro, ho una piccola attività di commercio di elettrodomestici in un paesone dell’Astigiano che mi ha consentito, ai bei tempi, di vivere abbastanza bene.
7456328Poi, crisi economica e tanti concorrenti più grandi di me mi hanno messo in ginocchio e per qualche anno ho davvero temuto il peggio. Alla fine, tagliando i costi e accettando di guadagnare il minimo per vivere, ce l’ho fatta a tenere aperto. Non c’è stata l’umiliazione di un fallimento o di chiudere, ma non posso nemmeno dire di essere contento.

Le giornate passano nel solito tran tran del negozio, è rassicurante ma arrivo a sera che non so riconoscere la differenza tra cosa ho fatto oggi, cosa ieri e cosa un mese fa. E domani sarà la stessa routine, le stesse persone, le stesse piccole incombemze quotidiane.

Non mi sono mai sposato, ho avuto due lunghe relazioni ormai finite e da anni vivo solo.
A casa mia sto bene, ma il vuoto serale comincio a non sopportarlo più. Mi rifugio nel bar che frequento da anni dove trovo sempre qualcuno che conosco, oppure mi vedo con il gruppo che la domenica mattina fa le gite in bicicletta, la mia unica passione, per stabilire dove andare la domenica successiva e per parlare del più e del meno.

Di solito le sere però sono a casa, a rimuginare se alla mia età ho ancora qualche alternativa.
E francamente non ne vedo, se non in peggio, quando la salute mi abbandonerà. Ascolto volentieri idee e consigli se qualcuno ha da darmene.
Un nuovo lavoro alla mia età ? Sembra una barzelletta.
Una nuova relazione sentimentale ? Mah, come cercare un ago in un pagliaio.
Un altro posto dove vivere ? E dove vado ? e perché poi, che qui mi conoscono tutti.
Però non smetto di pensarci, chissà se qualche buona idea mi verrà…

2 Commenti

  • Nessuno diviene vecchio solo perché vive un certo numero di anni: le persone invecchiano solo perché disertano la bellezza della poesia che hanno dentro. Sappiamo che di noi resterà solo una testimonianza, forse, un vago ricordo, la cenere di una stella, il canto disperato di un vagabondo, il bacio sulle labbra di un amore. Non negarti il diritto al tempo che passa, la vita non vuol’essere risparmiata, ogni cosa vuole essere usata, consumata, rotta e riparata. La vita è fatta di infiniti mancamenti, di strappi, di cicatrici ed è sempre per qualcuno, mai per qualcosa. Ho la tua età fidati. Leggi per favore “ Le nostre anime di notte” di Kent Haruf. Buona vita a te.

  • Ciao Luciano. Ho 60 anni, anche io come te “vivo” ma al contrario di te non ho amici con cui passare il tempo o confrontarmi. vivo sola, in Sicilia, in un borgo marinaro . Passo i miei giorni così.. tutti uguali . Per fortuna sto bene in salute. Certe volte penso: Potrei ancora dare.. affetto, attenzioni e potrei ancora riceverne, difficile per me fare conoscenze visto che non amo uscire da sola. Così lascio che i giorni arrivano, passano così.. tutti uguali… Mi piacerebbe mettermi in contatto con te Luciano.. Avremmo sicuramente tante cose di cui parlare e dividere le nostre solitudini anche solo telefonicamente o tramite email o ancora meglio… Con la corrispondenza “antica”… Lettere! Non so come fare ma almeno spero tu possa leggere questa mia… Ti capisco Luciano, so cosa provi.. Un abbraccio e buona vita da una coetanea.

Commenta