aspettative-imprese—header
immagine-senior-header
silver-value
2017-09-12-generazioni-a-confronto—banner-header_2

Abstract

Cosa si aspettano le imprese dai lavoratori over55, presenti in misura sempre maggiore all’interno delle organizzazioni ?
Quali sono le attese nei confronti del lavoratore maturo in termini di prestazione, di flessibilità, di adattamento ai cambiamenti, di capacità di trasferimento ai giovani della propria esperienza ? E quanto sono preoccupate le imprese dal costo di persone che hanno alle spalle molti anni di anzianità ?
Inoltre, quanto coincidono le aspettative con la realtà fattuale ?

Il progetto “Le aspettative delle imprese verso i lavoratori over55” ha inteso rispondere a queste domande, attraverso una ricognizione della letteratura esistente in materia e una indagine ad hoc svolta attraverso interviste a manager della funzione Risorse Umane di dieci imprese.

Il progetto, frutto della collaborazione tra Osservatorio Senior e l’iniziativa “Dai un senso al profitto” dell’Università Bocconi, è stato realizzato da Francesca Di Lecce e Roberto Titolo, con la supervisione del Prof. Giorgio Fiorentini e con il supporto di Enrico Oggioni, presidente di Osservatorio Senior, e di Corrado Bottio, partner della società di consulenza Mida ed esponente di Osservatorio Senior.

Sia pur con differenze significative da azienda ad azienda e da settore a settore, gli occupati in Italia appartenenti alla fascia di età 55-65 anni sono in forte crescita.  Invecchiamento della popolazione e riforme previdenziali hanno innalzato l’età per la pensione e questo, insieme a cambiamenti nelle scelte di vita individuali, ha avuto importanti riflessi sul mondo produttivo.

Oggi, un lavoratore tra i 55 e i 60 anni sa che la sua carriera non è quasi al termine, ma ha la consapevolezza che ha ancora davanti molti anni di lavoro. Durante questi anni, considerando la velocità con cui cambia il mondo, sa che molto probabilmente ci saranno riorganizzazioni per adattarsi alle nuove sfide del mercato, che nuove tecnologie si metteranno al servizio delle mansioni e che quindi gli strumenti di lavoro andranno a modificarsi. Essenziale quindi è interrogarsi sulla propria “impiegabilità” nel tempo, sull’aggiornamento delle proprie competenze e su cosa si aspettano le organizzazioni dal lavoratore maturo.

Gli studi, ormai numerosi, che hanno affrontato il tema dei lavoratori maturi si sono spesso focalizzati sulle politiche, sui programi e sulle azioni che le organizzazioni pongono in essere o intendono porre in essere per gestire questo segmento di lavoratori.  Nella prima parte del presente report viene svolta una review di tali studi e ricerche.

Con l’indagine svolta nel presente progetto  ci si è voluti invece concentrare sulle aspettative che nutrono le organizzazioni di lavoro verso i lavoratori senior, per poi confrontarle con la realtà fattuale. Nella seconda parte del presente report vengono presentate le principali conclusioni dell’indagine.                                                  

L’indagine è stata svolta attraverso interviste a manager di Risorse Umane delle seguenti imprese:

  • AUTOGRILL
  • BOFROST
  • CGT-CATERPILLAR
  • ELECTROLUX
  • HYUNDAI
  • LVMH
  • NOVACOOP
  • PRELIOS
  • SIRAM
  • SIT

Il tema è stato indagato con riferimento alle aspettative e alla realtà fattuale in generale, approfondendo poi le seguenti dimensioni:

  • flessibilità
  • trasmissione di know-how
  • trasmissione di cultura e valori aziendali
  • livello di prestazione
  • rapporto costi-prestazione
  • aggiornamento ed impiegabilità
  • potenzialità residua
  • contributo alla gestione del divario generazionale.

Si è rilevata una diffusa attesa positiva a che i Senior al lavoro trasmettano know – how, esperienza, valori e cultura aziendale.

Attesa positiva confortata da una realtà fattuale spesso confermante le attese.

Al contrario, è emersa una diffusa attesa negativa riguardo alla flessibilià e all’agilità soprattutto in fase di cambiamenti. Anche in questo caso la realtà si presenta spesso coincidente con l’aspettativa.

Si sono poi rilevate situazioni variabili e disomogenee, sia sul fronte delle aspettative sia sul fronte della realtà fattuale, con riferimento al livello di prestazione, al rapporto costo-prestazione e alla capacità di tenersi aggiornati ed employable.

Indice

    • Introduzione
    • Presentazione osservatorio senior
    • Obiettivi dell’ analisi e metodologia
    • Review studi precedenti
    • Il concetto di aspettativa
    • Le aspettative verso i senior: l’intervista
    • Le aspettative verso i senior: i risultati
    • Conclusioni
    • Bibliografia
    • Allegati

 

Lasciaci la tua mail per scaricare l'intera ricerca: "Aspettative imprese: verso lavoratori over55"