SLIDER-TECHNOLOGY-AND-AGEING
SLIDER-PANDEMIA-FUTURO-SENIOR
Senior Living
HEADER-GENERAZIONI-AZIENDA
2017-09-12-generazioni-a-confronto—banner-header_2
Sessualità

Come tenere vivo il rapporto dopo 35 anni insieme?

Scrive una lettrice: “Io e mio marito ci siamo sposati che avevamo tutti e due 25 anni. Siamo fortunati, stiamo ancora insieme, la passione di una volta si è trasformata in un amore maturo, in una famiglia con figli che ormai sono fuori di casa, in una solidarietà che fa bene. Si sa, dopo tanti anni e con l’età la passione passa e la vita sessuale è pigra, però mi piacerebbe rimettere un po’ di peperoncino nel nostro rapporto. Come fare?”

Foto di Gustavo Fring da Pexels

Cara lettrice,

che fortuna ha avuto in amore! E quante donne vorrebbero essere al suo posto. Vedere un amore nascere, crescere ed evolvere, con la famiglia che si allarga.

Può capitare che con l’uscita di casa dei figli, la coppia subisca la “sindrome da nido vuoto”, una sorta di senso di smarrimento, di vuoto appunto, dato dal cambio di abitudini. Generalmente è un contraccolpo patito principalmente dalle madri, generalmente più occupate nella gestione dei figli e che, improvvisamente, si ritrovano con molto tempo libero da occupare. Finché non arrivano i nipoti e lì scatta la “sindrome da nido pieno”.

Per intanto, essendo nella prima situazione, io direi di sfruttare al massimo il tempo a vostra disposizione e ritagliarvi degli spazi esclusivi. Per ridare nuova linfa al sesso alle volte basta poco.

Generalmente, in terapia, alle coppie che mi chiedono lo stesso, consiglio di partire proprio dalla qualità del tempo passata insieme.

Il dedicarsi ai figli quanto vi ha impegnati nella vita? Quanto tempo siete riusciti a dedicare alla vostra coppia? Quanto siete stati coppia prima che genitori? Ora che avete il tempo a disposizione aiutatevi a ritrovarvi, come compagni che dividono insieme una nuova fase della vita. E’ un po’ come tornare al periodo del fidanzamento o dopo il matrimonio, quando ancora eravate solo una coppia.

Quando mi viene chiesto lo stesso obiettivo in terapia, consiglio di lavorare prima di tutto sul ricostruire degli spazi di condivisione: cene, sorprese reciproche, attenzioni. Basta poco, il giusto per ritrovare quell’affiatamento che avete, ma che non guasta mai rinforzare. Se sperava in qualche “trucchetto” rimarrà delusa. Il sesso si costruisce a partire da una relazione di coppia solida, con la capacità di reinventarsi nella relazione e così magari potranno uscire quelle parti di sé sopite dal tempo e far così innamorare nuovamente l’altro.

Commenta