SLIDER-TECHNOLOGY-AND-AGEING
SLIDER-PANDEMIA-FUTURO-SENIOR
Senior Living
HEADER-GENERAZIONI-AZIENDA
2017-09-12-generazioni-a-confronto—banner-header_2
SLIDER-CAROUSEL-AGE-MANAGEMENT
Sessualità

Come ravvivare il rapporto

Scrive una lettrice: Le ho provate tutte per ravvivare il rapporto sessuale con mio marito, ma i risultati sono stati deprimenti.

Dopo 40 anni di matrimonio, la chimica tra noi due che ci aveva regalato tanti bei momenti insieme è sparita. Ho letto che è una buona idea darsi un appuntamento per fare l’amore, ma quando ci abbiamo provato veniva da ridere a tutti e due.

Ho provato a imbastire una cena romantica sperando che il dopo fosse di attrazione reciproca, ma anche questo sapeva di fittizio.

“Non fa niente” mi dice lui.  Ma io non so rassegnarmi all’idea.

Gentile lettrice,

sarebbe interessante per prima cosa sapere a che età vi siete sposati. Quarant’anni dai vent’anni sono un discorso, quarant’anni dai trenta un altro ancora.

Quattro decenni di vita coniugale vi hanno sicuramente portato ad aver fatto moltissime esperienze insieme, ma ciò non toglie che ce ne siano ancora altrettante da fare, in particolare dal punto di vista sessuale e relazionale.

Pensate che i progetti scolastici vengono spesso definiti con il titolo “educazione affettiva e sessuale” proprio perché affetto e sessualità dovrebbero essere considerati insieme, come un’unica cosa.

Come già spesso mi sono ritrovata a dire, la sessualità non è meramente l’atto coitale ma anche tutto ciò che porta a quell’epilogo.

La questione è che noi esseri umani, un po’ per pigrizia un po’ per abitudine, (e questo posso immaginare che sia ancora più frequente dopo così tanti anni di matrimonio) non pensiamo che la condivisione di momenti, esperienze, attività ludiche e hobby possono essere non tanto un valido sostitutivo alla sessualità ma un compendio.

Mi viene da riflettere quanto proprio il tentativo di cercare di ravvivare la vostra intimità vi abbia portato a fare nuove esperienze insieme che già ricordate con divertimento.

Pensate che, magari, tra qualche anno, ad una cena a due ricorderete tra le risate quel giorno in cui vi siete dati appuntamento per fare l’amore. E di quanto siete riusciti a riderci su.

Accettate e non fate guerra con qualcosa che è totalmente naturale.

Anzi, ringraziate questa fase di vita, perché nel cercare di creare state creando ancora più ricordi.

foto InnerVisionPRO su licenza iStock

1 Commento

Commenta