aspettative-imprese—header
immagine-senior-header
silver-value
2017-09-12-generazioni-a-confronto—banner-header_2
Ricerche Ricerche

Paura di invecchiare ?

E’ in costante aumento negli ultimi anni il numero di richieste di interventi di chirurgia e medicina estetica da parte degli over 60, sia uomini che donne.

A quanto pare i senior, spesso già nonni, vorrebbero cancellare i segni del tempo. La medicina e la chirurgia estetica hanno un roseo futuro trasversale per giovani, adulti e anziani.

Una recente ricerca condotta dalla Sime (Società Italiana di Medicina Estetica) ha messo in luce che l’età media delle persone che ricorrono a trattamenti di chirurgia estetica si è spostata ai 50 anni, con un 8% di over 70, mentre 10-15 anni fa, il 60% era tra i 30 e i 50 anni.

Gli interventi più richiesti sono le cure antiaging con filler, blefaroplastiche e botulino, ma anche addominoplastiche e liposuzioni.

La Sime ha affrontato l’argomento nel corso del Convegno “New Age of Well Beeing” del 2017. Dai dati della Sime emerge un progressivo aumento del ricorso soprattutto al botulino, che non inizia da oggi. Ad esempio, già nel 2009 sono stati 89.900 i trattamenti effettuati segnando un +21% rispetto al 2008; nel 2010 un altro +30% rispetto all’anno precedente.

La Sime afferma inoltre che la difficoltà principale dei medici è di far capire ai pazienti che non si possono cancellare del tutto l’invecchiamento e le rughe, e che gli interventi devono sembrare possibilmente naturali, l’effetto deve essere quello di portare bene la propria età.

Molte persone hanno difficoltà ad accettare il tempo che passa, quindi cercano in tutti i modi di rimanere giovani, con effetti, a volte, grotteschi. Quella di intervenire chirurgicamente sul proprio corpo è una scelta che trova risposta in un bisogno di piacersi ed essere accettati e probabilmente l’aumento costante del numero di interventi è dovuto a un fattore sempre più radicato nelle società occidentali, ovvero l’esibizione, l’apparire in qualsiasi modo possibile.

Il consiglio dei medici sull’argomento agli over 60 che si sottopongono a chirurgia plastica è di fare check-up e difendersi dal sole.

Le persone ormai hanno un benessere e una qualità di vita sempre migliore, e, a 60 anni, uomini e donne sono attivi sia nella vita lavorativa che nella vita sociale e nello sport. Comunque la medicina estetica può aiutare e se dopo i 50 anni non è molto efficace per correggere i difetti più evidenti, è pur vero che i trattamenti possono aiutare gli over 60 a sentirsi meglio e a mantenere la pelle più elastica e tonica ritardando l’invecchiamento cutaneo.

Per approfondire, l’abstract book del Convegno SIME 2017:

http://www.lamedicinaestetica.it/images/38_Congresso_SIME/Abstract_SIME_2017.pdf

Questo articolo è stato scritto da Eugenia Marzocca, psicologa.

Commenta