aspettative-imprese—header
immagine-senior-header
silver-value
2017-09-12-generazioni-a-confronto—banner-header_2
Argomenti Ricerche

L’amore si trova chattando

Internet ha un ruolo sempre più importante nella vita sociale delle persone e stanno notevolmente aumentando gli over 60 che fanno uso di app come Instagram, Facebook ma anche Badoo, Tinder e Meetic che sono dei social dating, ovvero delle piattaforme di incontri amorosi che stanno sostituendo le antiche agenzie matrimoniali, dove selezionando età, professione, hobby, tipo di istruzione e esplicitando il tipo di rapporto che si desidera: amicizia o amore passionale, mette a disposizione elenchi di contatti dove c’è l’ imbarazzo della scelta.

Ad attestare l’aumento di senior che frequentano questi siti è il portale di incontri Youppido che afferma che su 4 milioni di visite al mese e 50 mila nuovi iscritti all’anno, si sono immatricolati 26.000 over 60.

Già una ricerca del 2015 condotta dalla società di analisi di mercato londinese Mintel affermava che il 27% delle nuove relazioni in Inghilterra è nata con i siti di dating.

Il report Online Dating Association (ODA) mostrava che il valore di mercato degli incontri online era di 165 milioni di sterline già allora e si prevedeva che per il 2019 avrebbe raggiunto i 225 milioni di sterline, previsione che si è dimostrata esatta se si pensa che ormai le App che fanno incontrare persone ritenute “compatibili” sono arrivate a 50 milioni di utenti nel mondo e rappresentano i nuovi mezzi per realizzare flirt più o meno reali.

Il report afferma che conoscersi attraverso Internet fa quindi parte di milioni di persone che si cercano con il tablet da qualsiasi parte del pianeta e a tutte le età in cerca di nuove relazioni e amicizie.

Il vantaggio principale del social dating, come mette in luce Online Dating, è che consente di uscire dal solito giro di conoscenti, ma va considerato anche lo svantaggio temuto dal 50% degli utenti   di poter capitare in un giro di truffe. Va sottolineato che il 37% ha paura per la propria sicurezza fisica quando si arriva a conoscersi di persona.

Il fenomeno è molto diffuso tra i giovani, ma nel social dating sono notevolmente aumentati gli over 60 che hanno sempre più dimestichezza con tablet, tecnologia e smartphone.

La più conosciuta App di social dating è Tinder, nata nel 2012 in 24 lingue differenti e che vanta oggi 50 milioni di utenti in tutto il mondo. La piattaforma si basa sulla possibilità, grazie a un sistema di geolocalizzazione, di incontrare la potenziale anima gemella vicina. La App funziona suddividendo i profili per età, distanza e interessi, e successivamente è poi possibile dare un giudizio di gradimento anonimo con un cuore. Se il destinatario ricambia è possibile iniziare una “chat” e magari in seguito incontrarsi fuori dal web.

Il nuovo galateo dell’eros, lontano da un vero sentimento d’amore, prevede un linguaggio segreto che si fonda su scambi di like che si trasformano in avventure con sconosciuti che presentano le loro storie e da cui finiscono per essere attratti come in una sorta di immenso gioco virtuale, stando comodamente seduti sul divano o mentre ci si reca al lavoro.

Scritto da Eugenia Marzocca, Psicologa

1 Commento

  • Conosco bene Meetic per aver incontrato là mio marito a 60 anni 12 anni fa. Va detto che non è facile e che ci vuole molta fortuna per fare l’incontro giusto. Un tempo meetic lasciava molto spazio agli individui per scegliersi. Ora mi dicono che c’è un questionario assai macchinoso da compilare e il sito stesso decide abbinamenti talvolta poco congruenti con i desiderata. Insomma pare che il sito funzioni meno bene che un tempo. Ho raccontato l’esperienza mia e del mio gruppo in due libri “Ricomincio da 50″ e Ricomincio da 60”

Commenta