Senior Living
aspettative-imprese—header
immagine-senior-header
silver-value
2017-09-12-generazioni-a-confronto—banner-header_2
Ricerche Viaggi

Airbnb, un mondo per over60

La piattaforma californiana Airbnb che si occupa dell’affitto di stanze e case sta rivoluzionando il turismo internazionale.

Secondo un recente rapporto di ottobre 2018 effettuato proprio per conto della piattaforma è emerso che sono gli over 60, sia host che guest, i maggior fruitori del servizio. Infatti Airbnb creato da giovani per far viaggiare i giovani sembra invece aver riscosso molto successo tra i senior. Come mette in luce il rapporto, sono le persone comprese tra i 60 e i 90 anni a mostrare il maggior interesse per il servizio affittando le loro case o viaggiando con Airbnb per il mondo.

Ad oggi su Airbnb sono 400 mila gli host senior e nell’ultimo anno i viaggiatori over 60 che hanno girato il mondo usando la piattaforma sono aumentati del 66%.

La ricerca mostra che gli over 60, nel 2017, hanno accolto 13,5 milioni di ospiti da oltre 150 paesi, con guadagni fino a 2 miliardi di dollari.

In Italia sono stati stimati da Airbnb, a settembre 2018, 36.000 host over 60, su un totale di 200mila, con una crescita del 26% rispetto al 2017, risultando così il segmento demografico di maggior crescita. Questi dati rendono l’Italia il secondo Paese europeo per numero, dopo la Francia, di senior che utilizzano il servizio; appare inoltre che in Italia gli over 60 risultano dare un’offerta dal punto di vista qualitativo molto alta, infatti più dell’80% ha recensioni a 5 stelle e la percentuale più alta di feedback positivi.

I senior host italiani hanno ospitato, nel 2017, 800.000 viaggiatori, condividendo le loro case o solo alcune stanze per 29 notti l’anno, soprattutto nella categoria “Natura”, dove il 12% delle proposte sono offerte da senior.

D’altra parte non sono solamente i motivi economici a spingerli sulla piattaforma, poiché l’82% di over 60 ha affermato che l’attività su Airbnb li ha aiutati a mantenere molti più contatti a livello sociale e ad essere più connessi emotivamente. Affittare sembra essere il primo passo per creare legami più profondi anche all’interno della propria comunità, consigliando ad esempio agli ospiti ristoranti e negozi, attività culturali e attrazioni, e mostrando con grande orgoglio gli angoli nascosti del quartiere ai viaggiatori.

Gli over 60 quindi non sono solo il segmento di maggior crescita sulla piattaforma californiana, ma sono anche quelli che ottengono il maggior successo in termini di qualità.

Questo articolo è stato scritto da Eugenia Marzocca, psicologa.

Per approfondire:

Airbnb https://www.hotelnewsresource.com/pdf18/A053118.pdf

Sole24ore  http://mobile.ilsole24ore.com/solemobile/main/art/impresa-e-territori/2018-10-01/affitti-brevi-carica-over-60-italia-seconda-europa–172246.shtml?uuid=AEADtrCG

LaRepubblica https://www.repubblica.it/viaggi/2017/03/07/news/airbnb_in_italia_83mila_host_donne_nel_mondo_un_milione_l_ospitalita_condivisa_e_rosa_e_aumenta_le_opportunita_-159966873/ 

 

Commenta