Senior Living
aspettative-imprese—header
immagine-senior-header
silver-value
2017-09-12-generazioni-a-confronto—banner-header_2
Nuove tecnologie

La rivoluzione delle e-reader

La stagione invernale è spesso identificata come il periodo migliore per dedicare del tempo a se stessi, magari leggendo un buon libro davanti al camino.

Se però l’immaginario comune associa questo piacevole momento di pace alla sensazione della carta ruvida tra le mani, oggi la realtà dei fatti è un’altra: al posto del foglio stampato si fa largo quello telematico, quello virtuale.

Oggigiorno, la digitalizzazione è uno dei motori fondamentali della nostra esistenza, nonché uno dei cambiamenti più epocali e repentini che l’umanità abbia mai vissuto.

Di fronte a tanta innovazione, un’ottima soluzione per non fermarsi alle apparenze di tutto ciò che queste novità comportano, è, paradossalmente, approfondire in maniera seria tutto ciò che questo rivoluzionario universo ha da offrirci. In tal senso, la tecnologia si sta dimostrando come estremo facilitatore di processi che, fino a poco fa, erano sicuramente più complessi e dispendiosi, sia a livello economico che in riferimento al tempo speso per portarli a termine. Certo, ciò risulta vero per il mondo economico e aziendale in generale, ma è un discorso che vale anche per la nostra vita ordinaria, molto spesso più di quello che pensiamo.

Prendiamo per esempio un’attività che fa parte dell’essenza stessa dell’essere umano ormai da secoli: la lettura. Fino a pochi anni fa il cartaceo era una condizione necessaria per potersi godere un buon libro, un articolo o qualsiasi altro genere di opera letteraria contemplabile. È ancora così?

Esiste oggi un intero mondo di materiale multimediale che ci permette di ottenere informazioni, rimanere aggiornati, leggere romanzi, ricette, e chi più ne ha più ne metta: quello composto dagli e-book (letteralmente libri digitali, scaricabili online e leggibili su moltissimi dispositivi digitali, dallo smartphone al pc). Questo nuovo approccio ad un’attività ormai secolare, è uno dei più straordinari esempi di come la tecnologia possa non solo modificare, ma addirittura migliorare un fenomeno già esistente e affermato da tempo nella vita dell’umanità.

Secondo l’Aie (Associazione Italiana Editori), nel mondo degli e-book, nel 2017 gli editori hanno pubblicato 66.505 titoli, erano 59.198 nel 2010 a cui aggiungere oltre 2.400 file disponibili su Audible, la piattaforma per gli audiolibri.

Oltre a ciò, uno studio portato da uno dei maggiori rivenditori di e-book, Kobo, suggerisce che le donne rappresentano circa il 75% degli e-readers (o lettori di e-book), prendendo a campione tutti coloro che spendano almeno 30 minuti al giorno utilizzando libri elettronici. Altro dato interessante è che attorno al 77% delle lettrici più attive hanno dai 45 anni in su, con una componente del 30%, tra i 55 e i 64 anni. Kobo ha confermato che questa “potrebbe essere la prima rivoluzione tecnologica guidata da una fetta di popolazione più anziana, piuttosto che dalle generazioni più giovani”.

Insomma, gli e-reader (o meglio, le e-reader), sono in continua crescita e, sebbene il cartaceo abbia sempre un certo fascino intramontabile, affacciarsi a questa novità con curiosità e positività, può far scoprire un universo di informazioni e mondi ai quali probabilmente fino a qualche anno fa non sarebbe stato possibile avere accesso.

Sfruttare a pieno ciò che quest’epoca è pronta a offrirci non è solamente un grande vantaggio di cui potremmo disporre, ma è anche una responsabilità di cui farci carico per essere i veri protagonisti e per poter ricavare tutto ciò che di positivo si può vivere oggigiorno. Non ci resta, allora, che prendere il largo in questo mare informatico e trovare la soluzione più adatta per noi.

Foto di Bruno Glätsch da Pixabay

Commenta