SLIDER-TECHNOLOGY-AND-AGEING
SLIDER-PANDEMIA-FUTURO-SENIOR
Senior Living
HEADER-GENERAZIONI-AZIENDA
2017-09-12-generazioni-a-confronto—banner-header_2
SLIDER-CAROUSEL-AGE-MANAGEMENT
Letti e visti

Maid

miniserie televisiva netflix

creata da Molly Smith Metzler, con Margaret Qualley, Andie MacDowell, Nick Robinson.

La protagonista della serie è una donna delle pulizie di 24 anni, Alex, che ha una figlia di 3 anni, Maddy.  La ragazza lotta contro la precarietà del lavoro, un compagno con problemi di alcolismo e la burocrazia statunitense che non ha nulla da invidiare alla nostra. Insomma, la serie racconta l’altra America, lontana da Hollywood ma anche da New York.

I due genitori di Alex sono separati. Il nonno della bambina ha una nuova moglie e due figlie e la nonna vive da sola.

Comprimaria della protagonista è questa nonna Paula, un personaggio molto interessante interpretato da Andie MacDowell. Ottima l’dea di una nonna anticonvenzionale. Paula è un’artista che vive in un camper. Viene in mente il libro e film “Nomadland”. Lei è una hippy a volte logorroica ed eccessiva, ma sempre simpatica nella sua bizzarria. Indispettisce e fa tenerezza come ogni senior che non vuole invecchiare.

Andie MacDowell, 9EkieraM1, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Paula è piena di vita, di idee, di progetti. Cerca l’amore, fa un matrimonio impulsivo e irresponsabile. Vorrebbe occuparsi della nipotina ma ha una vita troppo intensa. Esprime una creatività scoppiettante e generosa.

Anche lei, come Alex, non ha fortuna. Il nuovo marito le sottrae i soldi della pigione con cui pagava il mutuo della casa. Perde la casa e ha un commuovente episodio psicotico, che spiega un po’ la sua labilità emotiva. Nel finale Paula appare affascinante nella sua autonomia e nell’amore per la natura. Diventa più umana e responsabile nel rapporto con la nipotina.

Andie MacDowell è perfetta nel ruolo di Paula.  Ancora bellissima, l’attrice non nasconde i segni dell’età. All’inizio la sua recitazione appare eccessiva, ma poi l’episodio psichiatrico spiega le ragioni di una recitazione sopra le righe.

Notevole l’interpretazione della protagonista, Margaret Qualley, e soprattutto della bambina, impagabile nel rappresentare un personaggio complesso.

L’altra America, quella che fa fatica a vivere, non viene rappresentata con toni di disperazione, ma Alex ricomincia da capo ogni giorno con rinnovata caparbietà, come a testimoniare la forza d’animo di una cultura messa a dura prova dalla nuova frontiera.

attribution foto di Andie MacDowell: 9EkieraM1, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Commenta