SLIDER-TECHNOLOGY-AND-AGEING
SLIDER-PANDEMIA-FUTURO-SENIOR
Senior Living
HEADER-GENERAZIONI-AZIENDA
2017-09-12-generazioni-a-confronto—banner-header_2
SLIDER-CAROUSEL-AGE-MANAGEMENT
Eventi Salute

Prevenire problemi di salute mentale

Dal 2008, Assomensana organizza ogni anno a settembre le “Iniziative di Prevenzione dell’invecchiamento mentale”.

Quest’anno – 2022 – la Settimana di Prevenzione dell’Invecchiamento Mentale (S.P.I.M.), patrocinata tra gli altri anche da Osservatorio Senior, si svolgerà dal 19 al 24 Settembre e l’iniziativa verrà potenziata con un’intensa campagna informativa, con numerose conferenze sull’argomento e con il progetto “Ginnastica-Mente-Insieme”, un format ripreso dai gruppi di cammino delle ATS, arricchiti con sessioni di allenamento mentale e di socializzazione.

Le persone sono spesso rassegnate alla perdita di lucidità mentale, mentre l’evidenza scientifica suggerisce che, adottando opportuni stili di vita, è possibile mantenere ad un livello costante e ottimale l’abilità, la flessibilità e le prestazioni delle funzioni cognitive. Ritardare di soli 12 mesi la fase conclamata di demenza porterebbe a 9,2 milioni persone con Alzheimer in meno nel mondo (Brookmeyer R. et al., 2007).

La SPIM è un’iniziativa di promozione sociale per divulgare il messaggio che è possibile prevenire e rallentare il deterioramento cognitivo a qualsiasi età, adottando opportuni stili di vita.

Il target di riferimento è costituito da persone di tutte le età, con prevalenza di soggetti con più di 50 anni. In particolare, l’utenza che si rivolge alle iniziative – gratuite – ha un’età media di 65 anni.

All’evento aderiscono mediamente più di 350 professionisti della salute mentale – psicologi, neurologi, geriatri – operanti in diverse province d’Italia.

Ogni anno l’evento ha riscosso sempre più successi di pubblico e di attenzione mediatica. Oltre 10.000 persone all’anno richiedono il check-up neuropsicologico, composto da una batteria testistica tarata e standardizzata, normalmente utilizzata nella pratica clinica.

Il check up dura circa 50 minuti e prevede una “restituzione” verbale all’utente sullo stato di salute delle funzioni cognitive, con indicazioni pratiche su come mantenere ad un livello ottimale le prestazioni della mente e del cervello.

Commenta