aspettative-imprese—header
immagine-senior-header
silver-value
2017-09-12-generazioni-a-confronto—banner-header_2
Argomenti

I cugini americani

Varie ricerche nordamericane, raccolte dall’AARP, raccontano come si vedono i sessantenni d’Oltreoceano e cosa si possono aspettare. Di seguito la fotografia che ne esce.

In generale, i sessantenni stanno facendo meglio, mentalmente ed emotivamente, di quanto si aspettano da loro le generazioni più giovani.

Tra le persone di età inferiore ai 65 anni intervistate in uno studio del Pew Research Center, più della metà (57%) ha espresso timori sulla perdita di memoria diventando anziano e circa un terzo (29%) dichiara di essere preoccupato di rimanere solo in vecchiaia. Ma tra le persone oltre i 65 anni solo il 17% e il 25%, rispettivamente, vive questi problemi, e 7 sessantenni su 10 si dichiarano “molto felici” o “abbastanza felici”.

Vecchio ? Tra vent’anni

Mentre il 60 percento dei ventenni ha definito i 65enni come “vecchi”, il 55 percento delle persone di 65 anni ha messo l’asticella della vecchiaia a 85. E il 90 percento delle persone di 65 anni ha detto che i simboli tipici degli anni da senior – pensionamento, capelli grigi, nipoti – non li ha fatti sentire “vecchi”.

Flessibilità, divertimento, curiosità

In un sondaggio, il 51% dei pensionati che hanno ottenuto nuovi posti di lavoro ha dichiarato che orari più flessibili hanno guidato le loro scelte occupazionali, mentre il 43% desiderava più divertimento e meno stress e il 39% desiderava imparare e sperimentare cose nuove.

Mancano i colleghi

Dopo il pensionamento, il 42% delle persone di 60 anni dichiara di soffrire della perdita del contesto sociale di lavoro più di quanto manchino le buste paga, l’assicurazione sanitaria o la stimolazione mentale data dai loro vecchi lavori.

Tanta tv

I sessantenni se ne stanno quattro ore al giorno davanti alla televisione, un’ora in più rispetto ai cinquantenni, secondo uno studio del BLS su come gli americani usano il loro tempo.

… però stanno al passo con le notizie

Oltre il 93% delle persone di 60 anni è aggiornato sulle notizie più importanti, rispetto all’83% delle persone di età compresa tra i 18 e i 29 anni, secondo un sondaggio dell’American Press Institute. Il novantacinque percento dei sessantenni guarda i notiziari televisivi almeno una volta a settimana e il 75% legge almeno una volta a settimana un giornale (contro il 47 percento dei lettori di età compresa tra i 18 e i 29 anni).

Ci si occupa del nido domestico

Quasi tre ore al giorno sono dedicate alla manutenzione della casa, l’arredamento, la pulizia e la preparazione dei pasti – più di ogni altro gruppo di età.

… ma con un occhio alle crociere

Le persone di età superiore ai 60 anni sono in cima alle classifiche per spesa in crociere – questo è ciò che ha mostrato un’analisi dei dati del Census Bureau degli Stati Uniti effettuata dalla società di previsione economica HS Dent.

Cor’a core

Secondo il Pew Research Center, due mamme su tre con più di più di 65 anni parlano con una delle loro figlie almeno una volta al giorno. Inoltre, la metà di tutti i papà con più di 65 anni chiacchiera con un figlio ogni giorno.

Dare e ricevere aiuto in famiglia.

Il 42% delle persone over60 anni dichiara che i loro figli adulti li aiutano facendo commissioni, portandoli ad appuntamenti o facendo riparazioni domestiche o lavori di casa. D’altra parte, il 51% delle persone over 60 dichiara di aver dato soldi ai propri figli adulti nell’ultimo anno.

Commenta