SLIDER-TECHNOLOGY-AND-AGEING
SLIDER-PANDEMIA-FUTURO-SENIOR
Senior Living
HEADER-GENERAZIONI-AZIENDA
2017-09-12-generazioni-a-confronto—banner-header_2
SLIDER-CAROUSEL-AGE-MANAGEMENT
Attività fisica

Yoga online

Scrive una lettrice: “La scorsa estate avevo iniziato un corso di yoga in palestra. Me l’hanno consigliato alcune amiche, anche loro di 60 anni, io cercavo qualcosa che mi aiutasse ad avere il corpo meno rigido e devo dire che dopo le prime due lezioni (non sono riuscita a farne di più) avevo una bella sensazione.  Ho visto che ci sono molte offerte di lezioni di yoga online e mi piacerebbe provare. Lei ha qualche suggerimento per scegliere un corso valido online?”

Foto iStock.com / AnnaStills

L’utilizzo di internet ha la caratteristica di essere immediatamente percepibile ma nello stesso tempo offre protocolli standardizzati che ben si possono applicare a determinati soggetti, ma non ad altri. Sostanzialmente manca la possibilità di interagire e valutare oggettivamente il soggetto e quindi modificare le indicazioni in relazione allo stato fisico e ad eventuali impedimenti. In termini generali si tratta della problematica, in questo periodo di pandemia, della didattica a distanza che tutte le istituzioni si sono poste, vedi ad esempio la Regione Veneto .

Yoga originale e moderno.

Il termine deriva dalla radice sanscrita “yuj” che significa attaccare, unire, imbrigliare, aggiogare. La parola yoga è coniata dall’inglese “yoke”. E’ il nome di un gruppo di pratiche e discipline fisiche, mentali e spirituali di origine indiana che comporta una specifica gestione della propria quotidianità, molto lontana dagli standard occidentali. Infatti, nel mondo occidentale è diventata una disciplina fisica con alcune componenti meditative. Per cui quando di parla di yoga si intende un percorso con determinate posture chiamate “asana”.

Vantaggi e svantaggi.

Lo yoga moderno viene utilizzato a scopo posturale e per favorire il rilassamento psico-fisico, per ridurre lo stress e per migliorare varie condizioni disagevoli. La caratteristica è infatti quella di connettere in modo armonico diversi organi e apparati del nostro organismo: la componente respiratoria in cui l’utilizzo del diaframma favorisce una corretta ossigenazione; la componente osteo-articolare in cui muscoli e articolazioni si muovono in modo sincrono configurandosi spesso in posture fisse che favoriscono il rilassamento muscolare, ottenendo un verosimile beneficio sulla presenza del dolore; una componente psichica derivante dalla meditazione che dovrebbe combattere l’ansia e lo stress, riequilibrando i neurotrasmettitori centrali.

Ampio spazio è stato dato allo yoga come elemento terapeutico specialmente nel combattere il mal di schiena, tanto che la stessa Cochrane Database of Systematic Review si è interessata valutandone le varie componenti.

Gli svantaggi più comuni sono legati al fatto che esistono delle posizioni (come la verticale a testa in giù o l’incrocio degli arti inferiori detta fiore di loto) che diventano pericolose per la stabilità o sottopongono le articolazioni a sovraccarichi dannosi.

In un senior è quindi consigliabile limitarsi a seguire di un tutorial le posizioni più semplici e specialmente poter avere una conoscenza con qualcuno di esperto che possa individuare il percorso ottimale. Per dirla in breve, lo yoga è una disciplina che non va sottovalutata e deve essere praticata con la massima attenzione: esistono numerosi studi che ne hanno verificato l’efficacia specie nella componente psichica, mentre sono state segnalate lesioni al sistema scheletrico-muscolare relative a posture scorrette e overtraining fisico, come ad esempio elenca l’Orthopaedic Journal of Sports Medicine.

Fotografia stock / modella in posa

1 Commento

  • dovrebbe essere ” imposto ” a chi, anche in età anziana deve necessariamente esercitare il proprio corpo e la propria mente all’armonia dell’insieme . Ma se ci fossero strutture adeguate e raggiungibili … sarebbe molto meglio !

Commenta