aspettative-imprese—header
immagine-senior-header
silver-value
2017-09-12-generazioni-a-confronto—banner-header_2
Consumi e stili di vita

La felicità-relativa-dei Silver

L’Italia non è un Paese sicuro: quantomeno non lo è nel percepito dei cittadini che vivono nel Belpaese. Incredibile: l’italia è ritenuta meno sicura dell’Europa in media e del mondo intero.

Lo dicono le ricerche GfK Eurisko, che spiegano i motivi e le differenze tra i differenti segmenti di pubblico.

Elderly-people-together-man-woman-smiling-happy-e1432630941615Gli italiani sono insicuri perché non credono (più) nei partiti politici e nei sindacati, nelle istituzioni pubbliche e…sostanzialmente nello Stato.

Ritengono l’Europa un progetto che si è svuotato e l’Italia un Paese che non ha capacità propulsiva.

Dove vorrebbero vivere gli italiani? Udite udite! Sono i paesi nordici a dominare le fantasie positive, nonostante il freddo, nonostante il mare ghiacciato e la pizza con l’ananas.

Nel vuoto politico istituzionale (non inedito in Italia, ma oggi percepito più a fondo di ieri) si salva, come sempre, la famiglia, intesa come recinto in cui sentirsi sicuri, protetti, in una sorta di welfare fai da te, dove i nonni aiutano i nipoti e, molto spesso , anche i figli cinquantenni.

Accanto alla famiglia spiccano le realtà imprenditoriali medio piccole, quelle più vicine territorialmente, e più in grado di cogliere “subito” i problemi primari delle persone.

Pensiamo ai negozi di vicinato, ai supermercati di città e di paese, ritenuti capaci di interpretare le difficoltà e di aiutare con politiche promozionali adeguate al momento.

Esistono differenze? Sì e riguardano in particolare le persone non giovani, chi ha raggiunto l’età della pensione. Ebbene, nei Silver le preoccupazioni si attenuano, il percepito è meno plumbeo e le paure sono meno egoriferite e più riflesse sul futuro dei figli e nipoti.

In questa prospettiva possiamo dire che i Silver sono la popolazione oggi meno infelice, più confidente, anche più convinta di essere fondamentale, se non per il futuro del Paese, quantomeno per il domani delle persone cui si è affettivamente vicini .

Che senso ha essere anziani oggi? Forse ha molto più senso di ieri: dal senso al significato, dal significato all’autostima, dall’autostima all’utilità per gli altri, sino al benessere psicofisico. Sino ad un inedito vissuto di felicità.

Commenta