Senior Living
aspettative-imprese—header
immagine-senior-header
silver-value
2017-09-12-generazioni-a-confronto—banner-header_2
Nuove tecnologie Viaggi

Il viaggio online

Guida per Senior.

Inizia a respirarsi aria di Natale. Tra una passeggiata e l’altra immersi nelle luci che colorano la città, la mente inizia a fantasticare sul periodo di pausa che la stagione invernale inevitabilmente evoca. Perché non cogliere al volo l’occasione per organizzare un viaggio?

Partire nell’era del digitale è più facile che mai, soprattutto perché è possibile pianificare la vacanza sedendo comodamente sul proprio divano. I dati Eurostat lo confermano: nel 2017, in Europa, il 49% degli over 65 e il 40% dei giovani si sono affidati a internet per programmare la propria avventura. Un trend in costante crescita che addirittura comprende maggiormente la generazione Senior rispetto a quella più giovane.

D’altronde non c’è da stupirsi: essere over 65 al giorno d’oggi non necessariamente è sinonimo di avversione alla tecnologia, anzi. A testimoniarlo anche la ricerca Over 65: una vita a colori, commissionata da Bnp Paribas Cardif, i cui risultati mettono in luce una generazione curiosa, dinamica e ottimista, una generazione che dedica gran parte del proprio tempo a scoprire nuove destinazioni e coglie l’occasione di un viaggio non solo per venire a contatto con nuove culture, ma anche per farsi nuovi amici.

Ti è venuta voglia di partire? Ecco una piccola guida per organizzare la tua prossima vacanza online:

  1. Scegli la destinazione.

Inizia il tuo viaggio scegliendo la giusta destinazione. Internet è una finestra aperta di informazioni dove trovare consigli e suggerimenti da ogni parte del mondo. E allora perché non lasciarsi ispirare? Per farlo ci si può affidare a siti più tradizionali come TripAdvisor, dove ad essere utili sono soprattutto le opinioni condivise dagli utenti, alle classiche guide stile Lonely Planet, i cui consigli sono ormai ampiamente condivisi anche online o ai sempre più numerosi blogger” di viaggi.  Questi ultimi, soprattutto nei paesi anglofoni, sono molto specializzati, tanto da risultare veri e propri esperti dell’ambito di cui trattano nel loro blog. Un esempio? More Time to Travel, un diario online interamente dedicato all’esperienza di viaggio over 50.

  1. Arrivare alla meta.

Il passo successivo all’organizzazione dell’itinerario, è la pianificazione dell’arrivo a destinazione. Che si parli di treni, autobus o aerei, sicuramente internet è il posto migliore dove trovare la soluzione desiderata al prezzo più conveniente. Prenotare online diventa un gioco da ragazzi (o da senior) con siti come Skyscanner, GoEuro o Momondo: la piattaforma comparerà automaticamente per te i prezzi disponibili sul mercato online e ti proporrà la soluzione migliore. A quel punto sarà sufficiente acquistare l’opzione desiderata, ricevendo via mail o via sms il biglietto di viaggio.   E anche il rischio di perdere il ticket cartaceo non è più un problema.

  1. Sentirsi a casa.

Partire, arrivare, sentirsi a casa. Uno degli auspici maggiori, soprattutto per il pubblico femminile. Per fortuna oggi, con siti quali Booking o Airbnb è possibile vedere non solo l’offerta dell’ente pubblico o privato che mette a disposizione la casa o la stanza, ma anche le foto, recensioni positive o negative realizzate da chi vi ha soggiornato. Attenzione però, non siamo tutti uguali e anche le recensioni lasciate online possono essere frutto di un determinato stato d’animo o di una visione diversa rispetto alla nostra. La cosa importante è saper soppesare le parole e riuscire a capire quali dettagli sono più rilevanti per noi e quali meno. Una cosa molto utile, è invece leggere le risposte alle critiche: il modo di affrontare situazioni critiche può dire molto del modo in cui si gestisce una proprietà.

  1. Vivere un’esperienza.

Il mondo sta cambiando e con lui anche il modo di visitare una città o un paese. Se prima il turismo di massa “aggrediva” i luoghi di maggior interesse, ora l’escursione in territori sconosciuti diventa sempre più esperienziale: meravigliosa Parigi e meravigliosa la Tour Eiffel, ma nel visitarla voglio sentirmi un vero parigino, non un semplice turista. E allora ecco che anche online inizia a diffondersi la possibilità d’acquisto non solo di pacchetti, voli o hotel, ma anche di esperienze. Si prenda Airbnb, che a questo servizio dedica una categoria apposita della sua piattaforma e ti permette di essere per un giorno un pittore bohemien, un mastro profumiere o un esperto di vini. Come fare? Basta andare sul sito, selezionare la città di interesse e filtrare la ricerca secondo le esperienze disponibili. Una volta fatta la scelta, potrai selezionare il giorno e l’ora di preferenza, verificare di avere già gli eventuali strumenti necessari ed effettuare il pagamento.

L’avvento del digitale ha senza dubbio rivoluzionato il nostro modo di vivere il mondo. Una volta, di ritorno dal viaggio, si era soliti richiamare parenti ed amici per condividere con loro i racconti e le fotografie su diapositiva dei bei momenti passati lontano. Oggi tutto questo avviene in maniera istantanea: raccontiamo usi, costumi e vicende quando ancora le stiamo vivendo, facendole vivere a nostra volta; Nella pianificazione, ci lasciamo influenzare in grande parte da fotografie, racconti, consigli che possiamo trovare sul web. Prenotiamo voli, hotel, esperienze online.

La generazione Senior non solo è inclusa nel fenomeno, ma addirittura ne è protagonista. Ne è protagonista perché è ricca di quella proattività che ogni tanto manca persino ai giovani, perché è curiosa, non si ferma dietro alle apparenze, ma scava nel senso delle cose e cerca di capirle; perché è una generazione che viaggia continuamente, non solo per scoprire nuove culture, ma anche per scoprire se stessa.

Commenta