SLIDER-TECHNOLOGY-AND-AGEING
SLIDER-PANDEMIA-FUTURO-SENIOR
Senior Living
HEADER-GENERAZIONI-AZIENDA
2017-09-12-generazioni-a-confronto—banner-header_2
SLIDER-CAROUSEL-AGE-MANAGEMENT
Pillole di Benessere

Olio extravergine d’oliva adatto a tutte le età

Chi di voi non ha mai mangiato del pane con dell’olio extravergine d’oliva, detto novello, a novembre? O fatto una passeggiata tra gli ulivi mentre i nonni raccoglievano le olive?

PILLOLE DI BENESSERE: di che si tratta?

 

Sicuramente negli anni le tecniche di produzione si sono perfezionate, ma da sempre, in tutto il territorio italiano, nei primi mesi autunnali si raccolgono i frutti degli ulivi che vengono successivamente trasformati nel prodotto d’eccellenza del nostro paese: l’olio extravergine d’oliva.

Perché preferire l’olio extravergine d’oliva?

L’olio extravergine d’oliva racchiude numerosi composti che favoriscono un sano invecchiamento.

Questo condimento contiene non solo grassi buoni ma anche specifici antiossidanti che, secondo numerosi studi scientifici a supporto, sono in grado di agire su meccanismi che giocano un ruolo chiave nella prevenzione e mantenimento dello stato di salute.

Un consiglio per beneficiare di queste proprietà è di aggiungerlo a crudo nei piatti. In cottura, le alte temperature potrebbero danneggiare le preziose molecole che lo costituiscono.

Ad oggi il modello alimentare più studiato e che mostra maggiori effetti protettivi per la salute è quello della dieta mediterranea, che vede il consumo di olio extravergine d’oliva ma anche di alimenti di origine vegetale, un consumo moderato di quelli di origine animale e ridotto quello di carni rosse, salumi, burro e dolci.

Olio extravergine d’oliva non solo un condimento

Oltre a rappresentare un ingrediente immancabile delle numerose ricette della tradizione, tante sono le attività legate alla produzione d’olio extravergine d’oliva a cui si può partecipare quando si ha più tempo a disposizione.

Alcune aziende permettono di svolgere esperienze durante la raccolta delle olive, partecipando attivamente alla produzione del proprio olio extravergine d’oliva da gustarsi in tavola con i propri cari.

Attenzione però a valutare bene le proprie condizioni fisiche: la raccolta delle olive richiede energia e spesso è svolta su delle scale; pertanto, è bene praticarla solo se fisicamente si è idonei.

Chi preferisce un’attività più tranquilla, può organizzare un tour tra gli ulivi presenti nelle diverse regioni italiane, un’occasione per mantenersi attivi e scoprire nuovi posti.

Molti agriturismi e frantoi, inoltre, organizzano degustazioni di olio extravergine d’oliva o veri e propri corsi di analisi sensoriale. Non si finisce mai d’imparare cose nuove!

Pillole di benessere: olio extravergine d’oliva

  • Condite principalmente con olio extravergine d’oliva.
  • Sebbene la varietà utilizzata per la produzione di olio extravergine d’oliva sia diversa da quella delle olive da tavola, con le olive raccolte durante il mese di ottobre potete preparare anche delle conserve.
  • Il pane condito con olio extravergine d’oliva rappresenta una saporita merenda che potete proporre ai vostri nipoti, amici e parenti.
  • Divertitevi a preparare degli oli aromatizzati con spezie ed erbe aromatiche e ad abbinarli alle vostre ricette.
  • Scegliete le attività che girano intorno alla produzione dell’olio extravergine d’oliva per trascorrere del tempo con nipoti, parenti e amici.
  • Mettetevi in gioco, partecipate a corsi di analisi sensoriale e divertitevi poi ad abbinare i diversi oli ai vostri piatti.

Foto Di Dmytro Zinkevych su licenza Shutterstock. Infografica a cura di Vittoria Ercolanelli.

 

 

Commenta